skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@imdconsulting.it
Come Funzionano Le Sponsorizzazioni Sportive

Come funzionano le sponsorizzazioni sportive

Quando un fenomeno conosce una certa notorietà circolano su di esso tanti convincimenti, certezze assolute e, inevitabilmente, anche molte informazioni errate. Nel caso delle sponsorizzazioni sportive si ha spesso l’idea che esse siano la semplice ostentazione di un logo su di un prodotto (si pensi a quelli molto blasonati posti sulle maglie delle principali squadre di calcio italiane ed europee) a seguito del pagamento di una somma di denaro più o meno cospicua. La realtà è invece più articolata e necessita di alcuni chiarimenti. Vediamo di approfondire l’argomento.

Cosa sono e cosa non sono le sponsorizzazioni sportive

Parlando di sponsorizzazioni sportive partiamo quindi dallo sgomberare il campo da idee sbagliate e riduttive, come quella espressa precedentemente, e capire di cosa stiamo parlando. Per sponsorizzazione sportiva si intende una strategia di marketing che prevede l’accordo tra due parti per l’acquisizione di diritti allo scopo di trarre benefici economici e di immagine dall’associazione e dall’affiliazione tra un prodotto e un’organizzazione o un evento sportivo.

Tre sono gli aspetti determinanti per definire il campo delle sponsorizzazioni sportive: i diritti, l’associazione e gli obiettivi. Per quel che riguarda i diritti, il cuore della sponsorizzazione, bisogna distinguere tra quelli acquisiti e quelli derivanti; tra quelli acquisiti vanno annoverati quelli diretti legati allo sfruttamento dell’immagine e all’eventuale visibilità del marchio (che può anche non essere contemplata), mentre tra quelli derivanti vanno considerati quelli non esplicitati direttamente all’interno del contratto ma che ad esso sono collegati (eventuali oggetti di marketing, eccetera).

Per quel che concerne il discorso sull’associazione deve essere chiaro che le sponsorizzazioni sportive sono accordi commerciali tra due parti che devono portare ad entrambe ad acquisire degli utili. La questione va affrontata non solo dal punto di vista economico, ma anche e soprattutto per quel che riguarda i valori e la mission che ogni realtà imprenditoriale incarna. Questo è uno dei punti meno valutati quando si siglano accordi di sponsorizzazione sportiva pensando di sfruttare solamente la visibilità dei brand, senza interrogarsi su quale sia il messaggio che tale marchio evoca tra i propri sostenitori e clienti.

Perché fare le sponsorizzazioni sportive

Qui entriamo nel merito delle ragioni delle sponsorizzazioni sportive, ovvero degli obiettivi. Quando si parla di acquisire utili non si intendono solamente quelli economici; almeno non direttamente. In molti casi l’obiettivo di una sponsorizzazione è quello di acquisire visibilità o di perfezionare la propria immagine. Non sono pochi i casi in cui, paradossalmente, dal punto di vista economico una sponsorizzazione possa essere una perdita purché porti all’ottenimento dell’obiettivo prefissato.

Come trovare e ottenere le sponsorizzazioni sportive

A questo punto è più semplice definire e comprendere come trovare e ottenere delle sponsorizzazioni, non solo per quel che riguarda le realtà sportive più blasonate, ma anche per le sponsorizzazioni per le associazioni sportive dilettantistiche. Ciò su cui è fondamentale porre l’attenzione è che non basta “avere i contatti” cui rivolgersi, ma è necessario avvalersi di professionisti credibili e qualificati che sappiano relazionarsi con questi contatti. Il mondo del marketing e delle sponsorizzazioni nello sport è molto ampio e per molti aspetti non esistono limiti verso chi rivolgersi.

Per avviare una trattativa bisogna rivolgersi all’amministratore delegato, al direttore generale o a chi si occupa del settore marketing dell’azienda con cui si vuole siglare la partnership. Una fase fondamentale prima di avviare i contatti è quella di ricerca e analisi del brand, soprattutto nell’ottica di condivisione della mission aziendale come abbiamo analizzato in precedenza.

La questione fiscale

Concludiamo questa nostra panoramica su questo ampio e articolato argomento andando a porre l’attenzione sulla deducibilità delle sponsorizzazioni sportive. Per molti aspetti qui sta il “segreto”, il cuore e la ragione per cui molte realtà scelgono questo tipo di strumento di marketing. Le spese sostenute per una sponsorizzazione sportiva sono completamente deducibili e, di conseguenza, si rivelano come uno strumento fiscale molto utile per abbassare i costi delle tasse. La legge, per normare questo fenomeno, stabilisce, come abbiamo anticipato parlando di cosa sono le sponsorizzazioni sportive, che per essere considerate tali deve esistere un nesso tra la società sponsorizzata e quella sponsorizzante. Questo nesso è molto semplicemente la possibilità che tale sponsorizzazione possa produrre un ritorno commerciale.

La questione fiscale ruota tutta intorno al considerare la sponsorizzazione come una pubblicità o una rappresentanza. Nel primo caso, infatti, i costi sono completamente deducibili, mentre nel secondo caso no, per cui bisogna considerare una quota di tasse.

Non è tutto oro quello che luccica e per essere deducibili le spese delle sponsorizzazioni devono essere logiche e coerenti (non quindi fuori mercato), poter produrre degli utili e devono mostrare chiaramente la presenza di tale partnership, ovvero al costo pagato per la sponsorizzazione deve corrispondere un servizio o un diritto tale che lo giustifichi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca