skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@imdconsulting.it
Locazioni Brevi: Le Novità E Le Sanzioni

Locazioni brevi: le novità e le sanzioni

Il mondo degli affitti è molto variegato e prevede anche soluzioni ad hoc per tutte quelle situazioni per le quali è necessario affittare un immobile per brevi periodi. Si parla di locazioni brevi per tutti quegli accordi che prevedono l’uso di un immobile (a uso abitativo) per una durata inferiore ai 30 giorni. Scopriamo qual è la normativa di riferimento per le locazioni brevi, quali le caratteristiche, gli adempimenti, e le sanzioni previste dalla legge.

Cosa sono i contratti per le locazioni brevi

Una definizione dei contratti per le locazioni per brevi periodi è quella riportata nella sezione dedicata sul sito dell’Agenzia dell’Entrate dove si legge: “Per contratto di locazione breve si intende un contratto di locazione di immobile a uso abitativo, di durata non superiore a 30 giorni, stipulato da persone fisiche, al di fuori dell’esercizio di attività d’impresa”. Questa definizione chiarisce fin da subito non solo la durata degli affitti brevi, ma anche che si tratta di una forma di accordo che la legge prevede solamente per alcune categorie catastali di immobili. Queste sono quelle che vanno dalla A1 alla A11, le singole camere di una casa e le relative pertinenze (cantine, posto auto, eccetera).

Tale forma contrattuale è particolarmente utile per chi, ad esempio, vuole prendere in affitto una casa per un breve periodo di vacanza, o anche coloro che necessitano di un immobile per un tempo limitato. Tra questi rientrano i professionisti che lavorano fuori casa solamente poche settimane e preferiscono una casa al soggiorno presso un albergo, ma anche a coloro che stanno terminando dei lavori nella propria casa e nel frattempo si sistemano in un’altra abitazione.

Le novità in materia

Dal 2019 sono cambiate alcune norme in materia di locazioni brevi, con l’obiettivo di promuovere questa forma di accordo, ma anche per affrontare i problemi dell’evasione fiscale. La locazione breve non è un’alternativa temporanea a quella dell’affitto tradizionale, ma una forma specifica da adottare esclusivamente a determinate condizioni. Per questo motivo è stata istituita un’apposita banca dati che attribuisce un codice alfanumerico agli immobili autorizzati alla locazione breve, in modo da evitare spiacevoli inconvenienti.

Le tasse per gli affitti brevi

Per quel che riguarda la normativa fiscale per le locazioni brevi, si applica la normativa della cedolare secca al 21% o, in alternativa, l’ordinario regime Irpef. Cosa comporta l’opzione della cedolare secca? Come si legge nell’approfondimento dedicato dall’Agenzia delle Entrate, dal titolo La disciplina fiscale e le nuove regole per gli intermediari, “il proprietario dell’immobile (o sublocatore o comodatario) può scegliere di assoggettare il reddito che ricava dall’affitto a un’imposta che sostituisce l’Irpef, le relative addizionali e, se il contratto viene registrato, le imposte di registro e di bollo”. Questa opzione può essere scelta per ognuno dei contratti di locazione breve che viene stipulato, ricordando che “quando si affittano singole porzioni della stessa unità abitativa, per periodi in tutto o in parte coincidenti, l’esercizio dell’opzione per il primo contratto vincola anche il regime del contratto successivo”.

Obblighi e sanzioni

È obbligatorio comunicare all’Agenzia delle Entrate i dati del contratto di locazione breve, ovvero i dati anagrafici del locatore, la durata del contratto, l’indirizzo dell’immobile dato in locazione e l’importo lordo dell’affitto. Questi dati devono essere trasmessi entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui termina il contratto di locazione. Nel caso in cui i dati non venissero forniti o venissero comunicati incompleti o errati sono previste sanzioni fino a un massimo di 2000€. L’importo può essere dimezzato qualora la comunicazione corretta avvenisse nei 15 giorni successivi alla scadenza dell’obbligo di comunicazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca