skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@imdconsulting.it
Privacy E Dati Personali: Gli Obblighi Per Le ASD

Privacy e dati personali: gli obblighi per le ASD

La tutela della privacy e dei dati personali è da tempo un’esigenza e un’urgenza diffusa, tanto che si è molto parlato dell’approvazione del cosiddetto GDPR (General Data Protection Regulation), ovvero il regolamento che norma la gestione dei dati personali. Trattandosi di una legge europea viene recepita anche dall’ordinamento italiano che deve disciplinare questo settore. Anche chi opera nel settore sportivo, sia esso un’ASD o una SSD, ha a che fare con dei dati sensibili, legati agli atleti, ai collaboratori, ma anche ai dipendenti e agli iscritti. Questi dati personali, in ottemperanza alla nuova normativa, devono essere gestiti in maniera rigorosa. Scopriamo come fare per evitare errori ed essere passibili di sanzioni.

La tutela dei dati personali è un diritto fondamentale

Per comprendere quali sono gli obblighi per le società sportive in materia di tutela della privacy e gestione dei dati personali è fondamentale comprendere la ragione delle modifiche della normativa. Sul sito del Garante per la protezione dei dati personali è riportato l’intero documento dal titolo Regolamento generale sulla protezione dei dati e che fa riferimento al Regolamento UE 2016/679 del Parlamento e del Consiglio del 27/04/2016 e che nel maggio del 2018 è stato aggiornato con una serie di rettifiche pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea. Questo documento, in maniera decisa, esordisce con le seguenti parole: “La protezione delle persone fisiche con riguardo al trattamento dei dati di carattere personale è un diritto fondamentale”. In una fase storica in cui la diffusione di informazioni e dati sensibili può essere molto rapida e irreversibile, viene richiesta una maggiore attenzione alle procedure di gestione di questi dati. Tale preoccupazione è dovuta al desiderio di tutelare la privacy di ciascuno e, nel caso a di nostro interesse, di coloro che operano o sono iscritti presso una società sportiva.

Gli obblighi da rispettare

È doveroso sottolineare come in un’associazione sportiva il Titolare del trattamento dei dati personali è il Presidente. Questi può delegare altri, anche in virtù delle esigenze logistiche di ogni associazione sportiva (numero di soci, numero di sedi, eccetera). Ogni Incaricato al trattamento dovrà essere puntualmente aggiornato sulle normative vigenti e avrà la piena responsabilità di quanto accade in materia di privacy all’interno dell’area di sua competenza. Gli incaricati devono essere nominati espressamente con mandato scritto da parte del titolare all’interno del quale andranno riportati il tipo di lavoro che è chiamato a svolgere.

Gli obblighi per le ASD e le SSD non sono diversi da quelli di società di altra natura. L’obbligo principale è di essere informato e sapere cosa fare con i dati sensibili di cui entra in possesso. La formazione in materia è spesso derogata dalla consulenza di professionisti specializzati che, in base al tipo di attività, sapranno consigliare nel migliore dei modi quali accorgimenti mettere in atto.

Tra questi c’è la compilazione del Registro dei Trattamenti, all’interno del quale indicare sia i nominativi di coloro che hanno accesso alle informazioni, sia tutti i dati personali e le finalità per cui vengono rilasciati. Il registro può essere sia cartaceo che elettronico, e in entrambi i casi deve essere protetto e custodito al punto di evitare la perdita di dati o intrusioni non autorizzate.

La tutela della privacy, come detto, è un bene fondamentale e come tale va trattato. Disporre di strutture e procedure operative tali da garantire un elevato livello di sicurezza è un ottimo servizio reso ai propri soci, dipendenti e clienti, mostrando la serietà e la trasparenza del proprio lavoro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca