skip to Main Content
Circ.ne Clodia, 88 - 00195 Roma (RM) +39 06 39722933 info@imdconsulting.it
Registro Coni 2.0: Cosa Cambia Con L’aggiornamento Dei Dati

Registro Coni 2.0: cosa cambia con l’aggiornamento dei dati

Da gennaio 2019 sono cambiati i requisiti per potersi iscrivere e utilizzare la piattaforma del Registro CONI 2.0 utile a ottenere, tra le altre cose, anche i vantaggi fiscali derivanti dall’essere una società o un’associazione sportiva. Tale cambiamento mira a comprovare il reale svolgimento di attività didattiche e sportive. Approfondiamo l’argomento andando a comprendere le ragioni dell’aggiornamento del Registro del CONI 2.0 e, subito dopo, a vedere come utilizzare questo servizio.

Che cos’è il Registro CONI 2.0

Il Registro, come si legge sul sito ufficiale del CONI, è uno strumento istituito dal Consiglio Nazionale, con l’obiettivo di “confermare definitivamente “il riconoscimento ai fini sportivi” alle associazioni/società sportive dilettantistiche, già affiliate alle Federazioni Sportive Nazionali, alle Discipline Sportive Associate ed agli Enti di Promozione Sportiva.” Una doverosa precisazione va fatta in merito a ciò che è da intendersi per “attività sportiva”. È il CONI stesso, nelle linee guida per la “Rendicontazione delle attività sportive e/o didattiche sulla piattaforma” che puntualizza come per attività sportive siano da intendersi “tutte quelle “altre attività” sportive locali diverse dai Campionati Nazionali CSI (fasi locali, regionali, interregionali e nazionali di squadra o individuali) e cioè tornei, podistiche, ciclistiche, gare singole, saggi, concorsi, meeting, ecc., alle quali i Vostri tesserati CSI hanno preso parte sotto il coordinamento di un vostro Tecnico tesserato CSI”. Le attività didattiche sono invece tutti quei corsi di avviamento allo sport organizzato e tenuto da un tesserato CSI e rivolto sia ai giovani che agli adulti.

Come utilizzare il Registro

Una volta effettuato l’accesso per le ASD e le SSD al Registro Coni 2.0 ci si trova davanti a una schermata riassuntiva dalla quale accedere, tramite apposito menu in alto, alle diverse sezioni. Accedendo alla sezione Sport, è possibile visualizzare le gare e i corsi (collocati sotto la voce Didattica) che l’ASD o la SSD hanno svolto nel corso dell’anno. Quanto qui riportato è visibile sia al CONI, ma soprattutto all’Agenzia delle Entrate.

Come aggiungere una nuova attività sportiva o didattica

Per richiedere e ottenere il riconoscimento dell’attività sportiva o didattica effettuata bisogna necessariamente accedere al portale del Centro Sportivo Italiano – Tesseramento online. Una volta inserite le credenziali d’accesso (il codice della società e la password) bisogna scorrere nella pagina e recarsi nell’apposito box denominato Attività sportive e didattiche. Qui sono presenti dei link per aggiungere sia la didattica con i corsi sportivi effettuati nell’anno e quelli per richiedere il riconoscimento delle attività sportive/tornei/saggi svolti nel proprio centro sportivo.

Una volta selezionato il link di riferimento si aprirà una nuova finestra nella quale andranno compilati dei campi con le informazioni relative al tipo di attività per la quale si sta effettuando la richiesta di riconoscimento.

Inserimento richiesta riconoscimento attività sportiva e didattica

La finestra da compilare richiede l’inserimento dei dati quali: il nome del corso o evento sportivo (Denominazione), la disciplina che è stata insegnata o svolta (Attività sportiva), la durata dell’evento (Periodo), il tesserato responsabile (Tecnico Responsabile), il numero di incontri settimanali o la durata della manifestazione (Frequenza), il numero di tesserati coinvolti (Partecipanti), l’impianto dove si è svolto l’evento (Descrizione) e, infine, l’indirizzo, la città e il comune dove è situato il luogo dell’attività didattica o sportiva svolta. Una volta terminato si dovrà premere sul tasto Conferma per completare la procedura. L’inserimento dei dati è concluso, a meno che non sia necessario indicare solo alcuni tesserati coinvolti nell’attività didattica. In questo caso si aprirà una nuova finestra nella quale inserire i dati di ciascun tesserato.

Una volta completate le operazioni bisogna attendere. Il trasferimento dei dati dal sito del CSI Nazionale a quello del Registro del CONI 2.0 può richiedere diversi giorni, anche perché verranno verificati i dati inseriti prima di riconoscere quel tipo di attività.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

×Close search
Cerca